(Pag.5) Il Non-Ancora-Mario

Spinto da improvviso impulso (venutomi facendo riferimento ai cabinati su AV – non faccio esplicito riferimento), mi è tornato in mente un passato ‘contatto’ con tali ‘cassoni’.

Quello che più mi è rimasto impresso, è il ‘Gorillone lancia Barili’ !

Per quale motivo lo facesse, rimarrà per sempre un mistero.

Tutto ciò che occorreva sapere, era che un omino… un eroico, nonché temerario, Idraulico, avesse deciso di aggiustare a tutti i costi il lavandino della signora del piano di sopra! (o forse il Gorillone, non era, in realtà, altro che, il marito della signora del piano di sopra, che… non avendo i soldi per pagare la valvola che l’ Idraulico aveva tanto voglia di sostituire, aveva chiesto al marito di tenerlo lontano… oppure, di offrirgli qualche ‘barile’ (si userà così da quelle parti) di Birra (vedi locandina)… no! non regge!

Forse sarà semplicemente una questione di regolamento di conti… (che si fa per non pagarli!)

Ad ogni modo: associo Donkey Kong… alla Sabbia!

(Questa, per rendere meglio l’idea… uhm… magari fosse stato cosi!)

L’appuntamento con il ‘mio’ Idraulico… mmmmmh!  come suona male!

Riformulo: l’appuntamento con il ‘mio’ cabinato (contente l’Idraulico), era nei pressi della spiaggia. In realtà la Sala Giochi (l’ Arcade) era proprio sul lido: ci si poteva entrare da entrambe i lati: spiaggia(lato mare) / vialone (lato strada)

In alcuni momenti della giornata, dopo essere stato in compagnia della famiglia, ed aver fatto l’agognato bagno (in ammollo), arrivava il momento ‘dello svago’. Spesso era dopo mangiato, quando comunque si restava sulla spiaggia, senza andar via, per poi tornare in un secondo momento, come tanti altri facevano.

Quello era il momento in cui, i genitori restavano sotto gli ombrelloni (o cabine in alcuni casi) e i ragazzi potevano, così, allontanarsi (quel tanto che bastava) per recarsi in sala.

Io ci andavo sempre, senza mettere le ciabattine. Questo è il ricordo che mi è rimasto di più: lo stridio della sabbia sotto i miei piedi, a contatto con il pavimento della sala… mbhuu! (a qualcuno questo effetto potrebbe dare molto fastidio, e a me pure, ma nonostante tutto, ci ritornavo).

Ricordo che c’era una sorta di scala gerarchica da rispettare, per poter approcciare un videogioco… spesso (non è il… uhm…. caso mio…), i più piccoli, potevano toccare le magiche levette, quando il cabinato restava libero!

Questo avveniva raramente, ma a volte, vi era il tipo gentile (forse compassionevole), che allo sguardo da gattino (con gli stivali) dagli occhioni lucidi stile Shrek, non riusciva a resistere e cedeva il posto (magari convinto di riaccaparrarselo in breve tempo, avendolo ceduto a un inetto moccioso (ahah! Ignaro: nel costume ho qualcosa di grosso:

il sacco delle monetine!)

(lo so: all’epoca ci volevano i ‘Gettoni’ !)

Per lo più, nei primi tempi, il giudizio del benefattore, era ‘azzeccato’, ma il tempo rende i figli del videoludo, dei guerrieri agguerriti!

Solo il timer può giudicarti!

Tutto intorno a te scompare: resti solo tu, e il cabinato, al quale cerchi di aggrapparti…     (e quelli che ti spingono…)

*********

Ora a distanza di tanto tempo mi chiedo: Quante ne ho usate anche io di monetine? Bho! (ci sarebbe da parlarne, ma non è questo il gioco che più mi ha fatto prelievi al portafoglio… anche perché all’epoca non ne possedevo uno!);

e ancora: a che quadro sono giunto in questo dannato videogioco?;

ma soprattutto, a questo punto mi dico… : a cosa mi è servito giocarci? Non ho mica imparato l’arte della chiave inglese: non ne capisco un tubo.

*********

Saltando tutta la parte consistente del racconto (quella alla quale un lettore si sarebbe affezionato, e poi mi avrebbe chiesto di scriverne un libro), giungo alla morale:

imparate ad aggiustarvi le fontane da soli, poiché goccia a goccia… l’ Idraulico, vi fa un bel buco… in petto!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: